24 aprile 2014

My obsessions / Temporary Tattoos



all the images are from Tattly

Per me, e per il mio portafoglio, il momento più critico di tutta la giornata è quello che viene quando le luci si spengono, le porte delle camere da letto si chiudono e io, dopo le dieci di sera, rimango al buio nella mia stanzetta, con la sola illuminazione del computer e di una piccola abat-jour sul comodino. Seduta sul letto con il pc sulle ginocchia e avvolta dal plaid, è allora che inizio a sentire un certo prurito alle mani: sento che ho bisogno di qualcosa, ma non so cosa, e cerco e cerco finchè non trovo la mia "affinità elettiva". Ieri sera ho trovato esattamente ciò al quale il mio spirito anelava (tante belle parole per descrivere le spese impulsive!).

Non si tratta di scarpe, né borse, né abiti vintage. Ma di tattoo temporanei. Sto pensando di farmi il secondo tatuaggio e, nell'attesa, uno temporaneo potrebbe essere un'idea simpatica. Tanto più che ora, con la bella stagione, la pelle si scopre e si possono mostrare disegni e arabeschi. Ne avevo visti certi - meravigliosi - su un blog, ma lo shop online è americano e non spedisce in Italia; allora ho continuato a cercare finchè non sono incappata in TATTLY. Inutile dire che è stato amore a prima vista! Scritte, disegni, inchiostro nero e a colori... Io ne ho acquistati un po' (e considerate che per ogni tipo ci sono due stampe) e non vedo l'ora che arrivino! Che ne pensate?

To me and my wallet, the worst moment of the day is that one when the lights shut, the bedroom doors close and I stay - after 10 pm - in bed with my computer on the knees and the light blanket on the shoulder. That's when I start feeling a inch on my hands: I feel the need of something, but I don't know what, and I search for it until I find my "elective affinity". And yesterday I found exactly what which my spirit yearned (lots of fancy words just to describe the impulsive shopping!).

It's not shoes, nor bags or vintage clothes. It's about temporary tattoos. I'm thinking about a second tattoo and, while I'm thinking, a temporary one is a funny idea. Mostly because now that is warm, you can show a little bit more skin and, with it, drawings and arabesques. So, I found TATTLY. Needless to say, I immediately fall for it! There are phrases, drawings, in black and colored ink... I bought a few and I can't wait for them to arrive! What do you think about?




17 aprile 2014

Trend report: the Penny Loafers


all the shoes are from ASOS

Tutti parlano delle slip-on come le scarpe del momento, ma io vado un po' controcorrente e così ho deciso invece di parlarvi dei mocassini. Lo sapevate che sono gli Indiani d'America ad aver inventato questa calzatura? Fasciavano infatti il piede in un unico pezzo di pelle morbida, e proprio il loro nome deriva dalla traduzione del termine "calzatura" nella lingua parlata dai pellerossa. Ma l'era d'oro dei mocassini arriva un bel po' più avanti, più precisamente negli anni '30: è infatti nel 1936 che l’azienda americana GH Bass lancia i Weejun Loafer. A Bass si deve anche l’invenzione della mascherina a forma di labbra che in seguito avrebbe ospitato la monetina da un penny, alla quale si deve il nome "penny loafers". Si tramanda che  l'intaglio sia stato ispirato dalla bocca della moglie di John Bass, che baciava sempre le sue calzature prima di uscire. La fortuna dei mocassini è poi sancita negli anni '60 dai giovani universitari che li indossano in modo informale, e proprio loro è l’abitudine di inserire il penny nella mascherina. Questo stile si diffonde ovunque e in breve i mocassini diventano simbolo di eleganza internazionale. E ora più che mai, in un periodo di ricerca estetica dettata da uno stile classico e senza tempo, i penny loafer riassumono il perfetto connubio tra eleganza e comodità.

Everybody is talking about the slip-on shoes, but I like to write about something else: the loafers. Do you know that American Indians invented those shoes? They used to wrap their feet in a single piece of soft leather, and the name loafer comes from the translation of their word for "shoe". But the golden age of loafers comes later: in 1936 the GH Bass company launches the Weejun Loafers. To John Bass is also due the invention of the lips shaped mask on the top of the shoes; it seems that this design comes from the lips of John's wife, who always kissed the shoes before heading out. The fortune of the loafers is then sanctioned by the university students in the '60s who wears them in an informal way, them is the idea of putting a penny in the lips shaped mask, giving birth to the name "penny loafers". This style spreads everywhere and quickly the loafers become an international symbol of elegance. And nowadays, more than ever, in an age determined by an aesthetic reaserch of a classic and timeless style, penny loafers summarize the perfect combination of elegance and comfort.


Pick Of The Week #10: midi skirts


Le "midi skirts" - gonne al ginocchio - sono un evergreen. Sono stupende quelle vintage, sono allegre quelle stampate, sono modernissime quelle iridescenti di CHOIES. Ed in primavera diventano la soluzione ideale per quando si vuole osare (ma non troppo) con le gambe nude. L'importante è indossarle con un bel tacco alto: decoltée o stivaletti, basta che slancino le gambe!

The midi skirts are an evergreen. The vintage ones are fabulous, the colorful ones are funny, the iridescent skirts from CHOIES are super cool. And in Spring they are the perfect solution when you wanna try to show your legs. The important thing is to wear them with high heels: pumps or ankle boots, they just have to slender the legs!

It's hard to be a blogger / New in



Un paio di giorni fa ho ricevuto due deliziosi pacchettini (ah, la dura vita delle blogger)! Uno arrivava da RINGS&TINGS, negozio online di cui vi avevo già parlato QUI: al suo interno, tre anelli, un bracciale e la collana fatta apposta per me - con un ciondolo a forma di macchina fotografica! Il secondo pacchetto, invece, arriva da Excape, brand italiano di occhiali, e conteneva il coloratissimo paio che vedete in queste foto. Montatura color tiffany e lenti rosse specchiate, è l'occhiale ideale per la primavera, allegro e colorato! Seguite la loro PAGINA FACEBOOK per saperne di più!

A few days ago I received two lovely packages: one from RINGS&TINGS, online shop which I told you about HERE. It contained three rings, a bracelet and the perfect necklace for me, with a charm in shape of a photo camera! The second package, instead, is from Excape, an italian brand of glasses: you see the pair in those pics! The frame is green and the lens are mirrored, perfect for the spring! Follow them on FACEBOOK to learn more!



15 aprile 2014

Look Of The Day: rock the dots








Pimkie leather jacket; Liu Jo dress; OMERO tights; Stradivarius boots; Ralph Lauren glasses; THE LITTLE DEER necklace.

E' bastato un raggio di sole - e le pulizie di primavera nel mio guardaroba - per farmi riscoprire tonnellate di abitini bon ton: colorati, con micro fantasie, lunghi al ginocchio e molto girly. Ma se nello scorso LOOK OF THE DAY l'intenzione era di creare, con uno di questi abiti, un completo da "brava ragazza vintage", questa volta ho voluto provare un abbinamento più rock. E così l'abito rosa a pois si mescola alla giacca in ecopelle da biker. Completano il look i collant più belli del mondo - che ancora non ho il coraggio di togliere -, i miei soliti stivaletti e la collana con il quarzo rosa che vi avevo mostrato poco tempo fa. L'avevo detto che volevo vestirmi di rosa ed esserne felice.

I just need a bit of sun - and the Spring clean in my wardrobe - to discover again tons of girly dresses: colorful, printed, knee-lenght and very feminine. But, if in the late LOOK OF THE DAY  I tried to create, with one of these clothes, a "good vintage girl" outfit, this time I looked for something more rock 'n roll. So I paired the pink dress with my biker jacket. Then I just had to add the most beautiful tights in the world, my usual boots and the quartz necklace I showed you some times ago. I said that I wanted to wear pink and be happy about that.











13 aprile 2014

I like to "selfie"

H&M dress and boots, Eco glasses

Look Of The Day: Sons of Anarchy

 Pimkie leather jacket; Rinascimento sweater; H&M necklace and jeans; Stradivarius boots; Carpisa bag; Gio's Occhiali glasses.

La moda dei selfie impazza ovunque. Io sono all'avanguardia, e le foto con il cellulare me le sono sempre fatte da tempi immemori. Dunque beccatevi sta sfilza di look allo specchio (la prima, nel camerino di H&M)! Incredibili sono le quantità di variazioni che si possono ottenere con lo stesso jeans nero e giacca di pelle!

Nel caso in cui voleste leggere qualcosa in più sui suddetti selfie (e non solo), non molto tempo fa è stata pubblicata una mia intervista in merito su BASTABLOG: leggetela e ditemi che ne pensate!

Selfies are everywhere, but I have to say that I've always taken pictures of me with my phone, since the first times I had a phone-camera. So, here are some outfits shot with my phone (the first one, shot at H&M)! There are numbers of different outfits that I can create with the same black jeans and leatehr jacket!



Pimkie leather jacket, OVS shirt; H&M jeans; Stradivarius boots; Bijou Brigitte necklaces; CentroStyle glasses.

Firmoo glasses; Pimkie jacket and cardigan; H&M t-shirt, necklace and jeans; Stradivarius boots; Kukee ring.

Ray-Ban glasse; Sisley sweater; Levi's vintage jeans; Stradivarius boots.

Zero UV glasses; La Moda UK bag; Choies necklace; Zara blazer; Pimkie t-shirt; OVS jeans; H&M boots.

Pick Of The Week #9: two-piece suits


Recentemente, navigando su PERSUNMALL, mi sono accorta dell'inserimento di una nuova categoria, quella dei "two-piece suits", ovvero i completi in due pezzi (com'è che questo genere di nomi suona sempre meglio in inglese?). Quella dei due pezzi è una mania che abbiamo visto impazzare questo inverno - chi di voi non si ricorda il two-piece con Bart Simpson? -, ma io li trovo più adatti per la primavera. Soprattutto se colorati e fantasiosi come questi tre. Voglio dire: cosa c'è di più allegro e primaverile dei fiori e dei pois? Il bello dei due pezzi è che sono perfetti da portare insieme, in completo, ma anche da abbinare in look spezzati! E voi che ne pensate? 

Recently I found out on PERSUNMALL a new cathegory, the two-piece suits one. You probably remember those suits (like the Bart Simpson suit) from this winter fashion weeks, but I have to say that I like them mostly for the spring time. Especially if they are colorful like those three: I mean, is there something more funny than flowers and dots? The nice thing of the two-piece suits is that you can wear them together or not, but they always look great! What do you think about?

10 aprile 2014

Weekly randomness








Oggi vi propongo un bel po' di foto variegate: alcune arrivano dal mio TUMBLR, altre dal cellulare, altre ancora sono scatti mai pubblicati sul blog. C'è un po' di tutto. Dalle citazioni letterarie ("Le perfezioni provvisorie" di Gianrico Carofiglio, e "The Waste Land" di T. S. Eliot) al cuore di crostata - regalo di un'amica in una giornata particolarmente brutta, dal McFlurry del sabato pomeriggio al maglione morbidoso di OASAP. Qual'è la vostra preferita?

Today I show some random pics: some are from my TUMBLR, other from my phone, other more are photos I've never published on the blog. There's any kind of stuff: from books quotes to a pie - lovely gift from my friend in a very sad day, from  my Saturday McFlurry to the coziest sweater from OASAP. What's your favorite?